Vremya

"Ci sono luoghi che non sono luoghi, ma lande desolate di terre inaridite..." C'è una tenda nascosta in bella vista sotto ad un salice che non dovrebbe appartenere a queste terre... Eppure, eppure lui non piange lacrime amare... Un corvo aleggia sopra la tenda, da cui esce un maestoso bufalo bianco, che sbuffa come una … Continua a leggere Vremya

Buona vita

"Ciao, come stai? Ho provato a chiamarti, ma il telefono suonava a vuoto... Poi mi sono ricordato che... E allora mi ha preso una di quelle sensazioni lì, quelle che prendono a cazzotti lo stomaco e mi mandano al tappeto... Ho pensato che, ma poi quel pensiero è volato via lontano lontano in direzione dell'orizzonte. … Continua a leggere Buona vita

L’inverno…

"... Questo inverno non finisce perché hanno installato la paura... Che genera ombre sempre più ingombranti... Annebbia il cuore dell'uomo e manomette il sistema di difesa personale." Nell'ultimo anno, contraddistinto dalla P*nd*m*a (mia) i primi 10 (vado a naso) ricchi sono sempre più ricchi... Mentre aumenta sempre più la povertà per il resto dell'umanità. Inverno … Continua a leggere L’inverno…

Buxus Ergo Sum

Buxus Ergo Sum, sommo poeta della sintassi precaria, nobile signore, in caduta libera, delle fertili terre a Nord delle famigerate "Valli del Temerario al dente", nonché gran ciambellano dell'annuale ricevimento detto anche "Rogo dorato" e curatore del teatro locale chiamato "Il Mantello dell'oblio" dichiara in data odierna, sotto il segno celeste del "Tricheco Parlante" quanto … Continua a leggere Buxus Ergo Sum

Mad World

Piano... Terra... Sabbia sulla testa che scivola sulla fronte... Granelli di sabbia che entrano negli occhi e creano fastidio... Tanto fastidio... Mad World... ... C'è una canzone che "suona" e "canta" nella mia testa... "Their tears are fillin' up their glasses. No expression, no expression. Hide my head I want to drown my sorrow. No … Continua a leggere Mad World